lunedì 16 ottobre 2017

Porto di Barcellona: container +36%, è trimestre migliore della storia

NAPOLI - Il trimestre luglio-settembre è stato il più positivo nella storia del porto di Barcellona che ha registrato una crescita del 36,8% nel movimento dei container e del 31,2% nel traffico totale. A renderlo noto l'autorità portuale dello scalo catalano che spiega come il risultato sia il risultato di una forte accelerazione nel traffico cominciata già dall'inizio del 2017: da gennaio a settembre il porto di Barcellona è cresciuto del 31% nel traffico container, un risultato che in termini assoluti si traduce in oltre 2,2 milioni di TEU (l'unità di misura dei container).

Tutti i settori del trasporti merci è di segno ampiamente positivo: spicca il trans-shipment (contenitori che vengono scaricati per poi essere spediti verso la destinazione finale) aumentati del 129,8%. Il commercio estero ha mantenuto il proprio ritmo di crescita, con un aumento del 9,3% nel caso delle importazioni (434.146 TEU) e del 3.5% nelle esportazioni (523.326 TEU). Per i mercati, i Paesi asiatici sono i più dinamici con una crescita in particolare degli scambi con gli Emirati Arabi Uniti (+11,3%) ma salgono anche gli scambi con Cina (+ 9,6%), Corea del Sud (+14,2%), India (+ 13%), Giappone (+ 10%) e Vietnam (+ 6,2%).

Per quanto concerne i passeggeri, il porto catalano da gennaio a settembre ha registrato un aumento del 2,7%, con un'impennata dei passeggeri dei traghetti da Italia, Isole Baleari e Nord Africa, salito dell'11,4%, mentre il numero dei crocieristi è calato lievemente, dell'1,9%.
Share:

venerdì 13 ottobre 2017

Costa Crociere: prima compagnia 'smart' in Italia

GENOVA - E' Costa Crociere la prima compagnia di navigazione in Italia a diventare "smart". Il programma "Sm@rt Working Costa – Moving Forward!", consente ai dipendenti degli uffici Costa in Italia e all'estero, circa 1.300 persone, di scegliere un giorno alla settimana per lavorare da casa o in un altro luogo idoneo a loro scelta, grazie all’utilizzo di laptop, connessione internet e un programma di softphone, che permette di avere a disposizione anche da remoto i servizi di instant messaging, telefono, video HD, conferenza, voicemail con interfaccia visiva e condivisione desktop.

Il programma è già partito nella sede centrale di Genova della compagnia, dove operano quasi 1.000 dipendenti, a seguito di una fase pilota che ha coinvolto due dipartimenti (Human Resources e IT) registrando un’adesione di circa il 90%. Entro la fine dell’anno lo "smart working" verrà progressivamente esteso anche a tutte le altre sedi estere in Europa e in America.

Il progetto è stato premiato in occasione degli Smart Working Award 2017 dell'Osservatorio della School of Management del Politecnico di Milano.Tra i benefici immediati, la riduzione del tempo impiegato negli spostamenti, più di un’ora al giorno in media per i dipendenti Costa, e la maggiore sostenibilità ambientale.
Share:

mercoledì 11 ottobre 2017

Esodo di mega yacht da Francia e Spagna verso i lidi sicuri del Nord Adriatico

TRIEST - Terrorismo, instabilità politica, ma specialmente burocrazia e fisco. Queste le motivazioni all’origine di un vero e proprio esodo di mega yacht dal sud della Spagna, ma ancor di più dal sud della Francia, verso l’Adriatico. Questa la principale indicazione emersa questa mattina dai lavori del “Il Tesoro Adriatico” il convegno organizzato a Trieste dall’Associazione Agenti Marittimi del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con la Camera di Commercio e Federagenti.

Ed è proprio in questa ottica che Trieste ha lanciato un doppio guanto di sfida al mercato del super lusso: da un lato un’offerta mirata di servizi integrati per gli yacht che radichi nel porto giuliano le grandi imbarcazioni super lusso anche in bassa stagione, ospitando equipaggi e polarizzando le attività di manutenzione degli yacht con ricadute finanziarie, che per ogni singola barca, significano una ricaduta media sul territorio fra i 450 e i 500 mila euro all’anno. Dall’altro la costituzione nel capoluogo giuliano di un osservatorio permanente sul turismo di lusso. Un centro di monitoraggio, analisi e previsione sui trend di questa fascia particolare di utenza big spender, le cui scelte possono determinare il successo economico, commerciale e occupazionale di territori, o il loro declino.

Secondo Giovanni Gasparini, Presidente di Federagenti Yacht questo mercato, che ha riflessi economici sempre più rilevanti e non solo nel settore dei mega yacht, è lasciato tutt’oggi all’improvvisazione e “subisce” anziché gestire le mode e quel tam-tam che determina il successo o l’insuccesso di località turistiche importanti.

L’osservatorio si pone l’obiettivo di analizzare i trend e consentire ai territori, in primis quelli italiani, di orientare l’offerta in modo da incrociare anticipatamente la domanda.

E per Trieste l’opportunità – come sottolineato dal Presidente degli Agenti Marittimi di Trieste, Alessandro de Pol – è davvero unica, come testimoniato anche dalla comunione di intenti fra gli enti pubblici e le istituzioni locali.

Secondo Gian Enzo Duci, Trieste è in grado di raggiungere oggi risultati straordinari se effettivamente saranno valorizzati gli elementi di collaborazione anche con gli “astri nascenti” del mercato nautico, come il Montenegro.

Al convegno, che ha visto la presenza congiunta di Nautica Italiana, con il suo vicepresidente Marco Cappeddu, e Ucina, rappresentata da Attilio Bruzzese, il Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza e l’assessore Mariagrazia Santoro hanno più volte indicato il 2018 come l’anno di una vera e propria svolta favorita dalla totale e innovativa collaborazione fra le istituzioni, la politica e la comunità locale.
Share:

lunedì 9 ottobre 2017

Fincantieri: arriva nuovo contratto per nave multiruolo

TRIESTE - Il consorzio Fincantieri, tramite la controllata Fincantieri Marinette Marine (Fmm), e Lockheed Martin Corporation, si è aggiudicato il contratto per la costruzione di una nuova Littoral Combat Ship (Lcs) della variante "Freedom", il cui valore rientra nel tetto di costo di 584 milioni di dollari per nave previsto dal Congresso Usa. Lcs 27 - questo il nome della nave - sarà la quattordicesima del programma "Freedom", uno dei principali di costruzione navale per la Marina degli Stati Uniti. Fincantieri e Lockheed Martin ad oggi hanno consegnato cinque navi alla US Navy, di cui l'ultima, "Little Rock" (Lcs 9), il 26 settembre scorso.

Sono altre 7 le unità in diversi stadi di costruzione nel sito di Marinette, l'unico cantiere navale del Midwest, e altre due a seguire completeranno il programma. Il programma Lcs è stato assegnato nel 2010 a Fmm nell'ambito della partnership tra Fincantieri e Lockheed Martin, leader mondiale nel settore della difesa. La variante "Freedom" costituisce una nuova generazione di navi multiruolo di medie dimensioni, progettate per attività di sorveglianza e difesa costiera, per operazioni in acque profonde e per diversi tipi di missioni nell'ambito della difesa da minacce di tipo "asimmetrico" quali mine, sottomarini diesel silenziosi e navi di superficie veloci.
Share:

venerdì 6 ottobre 2017

Msc: verso il superamento dei 3 mln di passeggeri nel 2018

PALERMO - Msc Crociere annuncia che nel 2018 nei porti italiani prevede di superare i 3 milioni di passeggeri movimentati grazie a quasi 700 scali delle navi della compagnia, con una crescita del 4,5% rispetto all'anno in corso.

"Per la prima volta in Italia sorpasseremo la soglia dei 3 milioni di passeggeri movimentati in un anno. Questa crescita - ha detto Leonardo Massa, country manager di Msc Crociere, intervenendo all'Italian Cruise Day in corso oggi a Palermo - è la naturale conseguenza dell'imponente piano industriale avviato dalla compagnia nel 2015 e che nei prossimi mesi si appresta ad entrare nel pieno sviluppo grazie all'arrivo di 2 delle 11 nuove navi in costruzione entro il 2026. Entrambe le navi sono in costruzione in Italia, nei cantieri di Monfalcone, frutto di una lunga partnership che Msc Crociere ha con Fincantieri che ha riguardato anche il programma 'Renaissance' realizzato proprio qui a Palermo sulle 4 navi di generazione Lirica".

"A beneficiare - ha aggiunto - di questa crescita saranno nel 2018 la maggior parte dei 14 porti in cui arriveranno le navi della flotta Msc Crociere, in particolare Genova che sfiorerà il milione di passeggeri Msc, Civitavecchia dove raggiungeremo il mezzo milione di passeggeri e Palermo, città dove siamo oggi, in cui i nostri crocieristi passeranno da 205.000 a ben 265.000". La grande novità del 2018 sarà l'arrivo di Msc Seaview, futuristica nave in costruzione a Monfalcone, che a partire dal prossimo giugno opererà nel Mediterraneo dopo la cerimonia del battesimo a Civitavecchia.
Share:

giovedì 5 ottobre 2017

Anek Lines Italia Tour Operator chiude l’estate con un +15% di presenze

ANCONA - Un 2017 da incorniciare quello di Anek Lines Italia Tour Operator che fa segnare un aumento delle presenze su destinazione Grecia del +15%. Non si poteva chiudere meglio questo anno che è stato anche il 50 esimo anniversario della data di fondazione della compagnia greca di trasporto e navigazione Anek Lines A.E di cui Anek Lines Italia fa parte.

Fra le tantissime mete di destinazione le Isole dello Ionio e, in particolare Corfù, sono state le location che hanno segnato le migliori performance. Molti i pacchetti nave e soggiorno presentati per l’estate 2017 per famiglie, coppie e giovani, ma proprio quest’ultimo si è dimostrato leader nel suo segmento.

Una formula vincente che comprende anche i servizi di animazione dedicati alla movida e che prevedono tutta una serie di eventi come i beach party e le serate a tema in discoteca.

Ottimi i risultati anche per il traffico passeggeri. Tutte le prenotazioni effettuate da Anek Lines Italia hanno registrato una crescita a doppia cifra. +21% per la linea di Ancona che è anche headquarter della società, +10% per la linea di Venezia, città in cui l’azienda ha un proprio ufficio dal 2005 e + 38% per la linea di Bari dove, dal 2011, grazie ad un accordo di joint service, Anek Lines e Superfast Ferries gestiscono tutte le tratte internazionali Italia – Grecia.

Forti di questi numeri Anek Lines Italia si presenta alla 54a edizione di TTG Incontri che è il principale marketplace del turismo B2B in Italia e si terrà a Rimini dal 12 al 14 ottobre 2017. Una tre giorni in cui tutta l’industria dei viaggi nazionale e internazionale si riunisce per contrattare, fare networking, attivare nuovi business, confrontarsi e trovare idee innovative. Un momento importantissimo che sarà occasione d’incontro con gli agenti di viaggio e partner per presentare i progetti 2018 su cui Anek Lines Italia sta già

Share:

mercoledì 4 ottobre 2017

Crociere: al via la settima edizione Italian cruise day

PALERMO - Al via venerdì prossimo a Palermo l'Italian cruise day, il forum di riferimento in Italia per il comparto crocieristico. Sono 250 i partecipanti da tutto il mondo attesi per un confronto sulle tematiche più rilevanti del settore. Alle 10 apriranno i lavori i saluti del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, e del presidente di Assoporti, Zeno D'agostino. Seguirà l'intervento del presidente dell'Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, Pasqualino Monti.

Alla sua settima edizione, l"Italian Cruise Day" è ormai una tappa fissa per i professionisti dell'industria crocieristica nazionale. L'edizione 2017 dell'evento, ideato ed organizzato da Risposte Turismo, è realizzata in partnership con l'Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale e con il supporto di Clia Europe, l'associazione internazionale delle compagnie crocieristiche.

Al Grand Hotel Villa Igiea la giornata si aprirà con la presentazione dei principali risultati di "Italian Cruise Watch", il rapporto di ricerca curato da "Risposte Turismo", esposto dal presidente Francesco di Cesare, che fornirà le previsioni del traffico crocieristico nel 2018 nei porti italiani. La giornata proseguirà con sessioni di discussioni, presentazioni, keynote speech e altri momenti su temi generali e specifici.
Share:

Archivio blog