lunedì 5 dicembre 2016

Salgono a 80 le aziende associate a Nautica Italiana

LA SPEZIA - Sono salite ad 80 le aziende associate a Nautica Italiana (Ni). Lo annuncia l'associazione affiliata alla Fondazione Altagamma, in occazione dell'assembloea dei soci svoltasi oggi a Porto Lotti alla Spezia. A poco più di un anno dalla sua costituzione, si legge in una nota, Ni identifica l'intero comparto, sia in termini di rappresentatività di fatturato che nei diversi settori: cantieristica e new building (37%), refit (11%), accessoristica e componentistica (23%), servizi (20%) e marina (9%). L'Assemblea ha ribadito la volontà di procedere con l'organizzazione in primavera di un evento nautico di respiro internazionale che esprima l'alto di gamma.

L'associazione è inoltre impegnata sul fronte dell'ambiente sostenibilità e tal proposito è stato costituito oggi un nuovo Comitato Sostenibilità. Il Comitato di Presidenza è stato poi rinforzato con l'elezione di quattro nuovi consiglieri scelti tra i cantieri, i marina e le aziende dei servizi, che vanno ad affiancare il Presidente Lamberto Tacoli, i Vice Presidenti Giovanna Vitelli (Presidente vicario), Alberto Amico, Cataldo Aprea, Fabio Boschi e il Consigliere Dino Salvemini.

Sono stati quindi nominati: Marco Cappeddu (Gruppo Ferretti) e Michele Gavino (Baglietto) per il settore cantieristica, Matteo Italo Ratti (Marina Cala de Medici) per i marina e Fabio Pesto (Pesto Group) per i servizi alla nautica.
Share:

0 commenti:

Posta un commento

Archivio blog