martedì 29 novembre 2016

Cresce l'associazione dell'intermodalità sostenibile

Sono più di 300 nuove aziende associate nell'ultimo mese, per un totale di oltre 100.000 posti di lavoro e un parco veicoli di oltre 60.000 mezzi. Si tratta del risultato raggiunto dalla neonata Associazione Logistica dell' Intermodalità Sostenibile (Alis), costituita ad ottobre 2016 da 40 soci fondatori, tutte aziende di primo piano nel settore trasporti.

Secondo Guido Grimaldi, presidente di Alis, questo successo "nasce da una precisa esigenza di rappresentatività di tutto il settore trasporti". "Anche alla luce della recente riforma del sistema portuale italiano, che trasferisce a livello nazionale tutte le questioni a carattere strategico e decisionale - afferma Grimaldi - i tempi sono ampiamente maturi per una presenza associativa concreta, in grado di prendere parte attivamente ai tavoli nazionali promossi dal Governo".

La prima iniziativa promossa da Alis sarà dedicata alle esigenze del Mezzogiorno d'Italia in termini di trasporti e logistica. Nel corso di un incontro dal titolo "Il mare per lo sviluppo del mezzogiorno", in programma sabato 10 dicembre nel porto di Catania a bordo della nave Cartour Gamma, si discuterà di efficienza nei collegamenti con le grandi isole, riscatto del mezzogiorno, riduzione delle emissioni e internazionalizzazione del settore trasporti. 
Condividi:

0 commenti:

Posta un commento

Archivio CN