venerdì 25 maggio 2018

800mila piccole zampe a bordo: Moby e Tirrenia partner di Dogalize

MILANO - Duecentomila per quattro; risultato: 800.000. Tante sono le zampe che Moby e Tirrenia ospitano ogni anno a bordo delle loro navi. Le due compagnie che hanno svolto una funzione pionieristica a favore degli amici a quattro zampe, aprendo le porte delle loro cabine agli animali di compagnia in viaggio con le loro famiglie, collocano un nuovo importante tassello nella loro strategia dog friendly, avviando una partnership con Dogalize, il dog social numero 1 in Italia (con una community di oltre 600mila utenti attivi) dedicato  a chi ama gli animali, dove è possibile condividere foto, video, informazioni di ogni genere, e richiedere gratuitamente consigli a veterinari ed educatori.
Sulle navi delle due Compagnie del Gruppo Onorato Armatori l’amico a quattro zampe godrà di un trattamento vip: in cabina troverà una busta monoporzione di cibo per cani, oltre che ad alcuni gadget per rendere la traversata più piacevole e divertente.

Non solo: sulle navi Moby e Tirrenia pet friendly, tutti gli utenti di Dogalize, quelli che il loro cane non lo lasciano mai, e che non possono neppure lontanamente pensare a vacanze senza il migliore amico, da gennaio a giugno e da ottobre a dicembre, potranno usufruire di uno sconto del 15%, mentre per le partenze nel mese di luglio, agosto e settembre è prevista un’agevolazione del 10% per Sardegna e Sicilia. Maggiori info su www.dogalize.com/it/2018/03/viaggi-pet-friendly-moby-tirrenia/.

Per il Gruppo Onorato Armatori l’accordo con Dogalize è l’ulteriore conferma di una scelta convinta e condivisa: quella di soddisfare la domanda importante delle famiglie che hanno nell’amico a quattro zampe un componente essenziale, e di risolvere per queste famiglie un problema che altrimenti risulterebbe insuperabile: sulle navi Moby e Tirrenia sono disponibili speciali  cabine appositamente attrezzate per accogliere gli amici a quattro zampe, dotate dei comfort indispensabili per trascorrere la traversata insieme a loro, e che alla fine di ogni viaggio vengono  sanificate. Doppie e quadruple, con o senza oblò con pavimento in materiale linoleum, igienizzate in maniera tale da garantire la massima pulizia. Dotate anche di un tappetino igienizzante antiodore e di una ciotola da viaggio (info su www.moby.it e www.tirrenia.it).

Nessuna segregazione: è il motto del gruppo che consente agli animali la possibilità di passeggiare liberamente sui ponti esterni delle navi. E specialmente, è il caso di ricordarlo: nessun abbandono. Moby e Tirrenia la loro scelta di campo l’hanno fatta da tempo: siamo dalla parte di chi ama.

Condividi:

mercoledì 23 maggio 2018

Bandiera a scacchi, Moby partner del 51° Rallye Elba

PORTOFERRAIO – Bandiera a scacchi per Moby che si conferma uno dei maggiori partner del 51° Rallye Elba - Trofeo Ford Blubay – Bardahl, manifestazione in programma dal 24 al 26 maggio; e l´edizione di quest’anno segna lo storico ritorno della gara nel Campionato Italiano Rally.

Attraverso una collaborazione ormai diventata pluriennale, con la quale la Compagnia della Balena Blu assicura il proprio contributo per la buona riuscita dell’evento, il Gruppo Onorato Armatori conferma anche il suo rapporto a tutto gas con l’Aci Livorno Sport, associazione che vanta una ultra decennale esperienza nell’organizzazione di manifestazioni automobilistiche, in particolare nell’ambito dei rally.

Dieci in totale le prove speciali, per una distanza competitiva di 151,480 chilometri (il 37,91% del totale) a fronte dei 399,610 dell´intero tracciato. Il 51° Rallye Elba, oltre ad infiammare la sfida tricolore alla metà del suo cammino stagionale, sarà valido anche per il Campionato Italiano R1, per il Trofeo Renault Twingo R1 Top, per il Trofeo Renault Clio R3 Top e per il Suzuki Rally Trophy.

Moby, insieme a Toremar, è il ponte fra la Toscana e l’Isola d’Elba. Le due Compagnie Onorato Armatori sono le uniche presenti tutto l’anno, garantendo fino a 100 partenze al giorno dalle ore 5:00 alle ore 22:30, offrendo la possibilità di raggiungere tutti i porti dell’Isola collegando Piombino, oltre che con Portoferraio, anche Cavo con traversata di mezz’ora e Rio Marina con traversata di 45 minuti.
Condividi:

lunedì 21 maggio 2018

Costa Crociere in aiuto dei più poveri

di PIERO CHIMENTI - È stato presentato sulla Costa Deliziosa il progetto di Costa Crociere a sostegno della associazione Onlus Fondazione Opera Santi Medici Cosma e Damiano di Bitonto. La compagnia di crociera donerà i pasti avanzati la domenica quando la nave attraccherà nel porto di Bari, dopo aver provveduto a conservarli in contenitori alimentari in alluminio che conserveranno perfettamente gli alimenti.


Condividi:

Franchi (Federmeccanica) in visita a Monte Carlo Yachts

TRIESTE - "La sfida più importante è cambiare la cultura della produzione industriale. Abbiamo cambiato il contratto, ma cambiare la norma è facile, cambiare la cultura è molto molto più complicato, ma la nostra parola d'ordine è impegno, e insieme ce la faremo". Così il Direttore Generale di Federmeccanica, Stefano Franchi, nel corso di una visita privata a Monte Carlo Yachts (Monfalcone, Gorizia) eccellenza del settore yacht del Made in Italy, nell'ambito di una giornata in Fvg dove ha incontrato le aziende confrontandosi sulle relazioni industriali e lo sviluppo dei nuovi profili professionali tra digitalizzazione e alternanza scuola-lavoro. Sul distretto navale del Canale Est Ovest di Monfalcone, Franchi ha ricordato che per creare un distretto è necessario investire, sulle strutture, ma anche in scuole e formazione.

Durante la visita, Franchi è stato accompagnato da Sergio Razeto, Presidente di Confindustria Venezia Giulia, che ha organizzato la visita.

"Monte Carlo Yachts incarna perfettamente questo genere di visione: capace di far registrare, dalla sua nascita nel 2008, un fatturato in crescita da 2 a 75 milioni di euro e il passaggio dai primi 10 agli attuali 450 dipendenti è una realtà che raggiunge tali risultati", ha spiegato il dg di Montecarlo Yacht Attilio Bruzzese, anche e soprattutto grazie a una fortissima tensione innovativa, concretizzata in un sistema di produzione brevettato capace di contrarre del 50% il tempo di creazione dei prodotti, e del 30% le ore di montaggio. Inoltre, la nostra forza sta nella qualità - ha spiegato - punto fondamentale delle nostre lavorazioni, dagli interni,ai materiali di costruzione agli arredi, tutti esclusivamente made in Italy".
Condividi:

giovedì 17 maggio 2018

Onorato: "I nostri passeggeri sono tutti vip con V Class e servizi esclusivi"

MILANO – La vacanza inizia a bordo di due fra le più belle delle navi Moby e lo fa all’insegna dell’alta qualità nell’ospitalità alberghiera. Da oggi sino al 29 ottobre Moby schiera sulla rotta fra Genova e Olbia due cruise ferry che assicureranno due partenze al giorno da fine maggio a fine settembre navigando durante la notte, mentre nei week end e in occasione delle date più gettonate, saranno impegnate in quattro corse giornaliere, due delle quali con partenze diurne.

Su queste navi Moby offrirà anche la sua V Class, destinata a garantire servizi di qualità ancora più esclusiva rispetto a quella standard caratterizzata comunque da un concetto di base: tutti i nostri passeggeri sono VIP.

Con la V Class i nostri passeggeri  beneficeranno di quel “tocco” in più che significa colazione in cabina o tavolo riservato al ristorante per un abbondante buffet all’americana, tv in cabina. Il trattamento V Class include infatti un pacchetto di servizi esclusivi, documentato per i clienti su www.moby.it/offerte/trattamento-lusso.html.

Anche la linea Genova-Olbia rientra nella super promozione dedicata alle donne che prevede un passaggio con tariffa scontata al 100% alle donne che prenotino entro il 2 giugno un viaggio su una nave Moby o Tirrenia valido per partenze sino al 30 novembre.

Lo sconto, disponibile su moltissime partenze, sarà applicato (al netto di tasse, diritti e competenze) alla tariffa “adulto” della donna che prenoti contemporaneamente per almeno un altro passeggero, che può essere un bambino fino agli 11 anni o un altro adulto pagante, ed è valido per le destinazioni Moby, Tirrenia e Toremar in Sardegna, Sicilia, Corsica ed Elba (salvo disponibilità posti riservati all’iniziativa, sulle date in cui essa è prevista).


Condividi:

mercoledì 16 maggio 2018

Puglia: aperte le iscrizioni al Corso per Mediatori marittimi

BRINDISI - Confartigianato Imprese Brindisi, consapevole di aver individuato le professionalità adatte alla formazione di aspiranti Mediatori Marittimi, avvia  il corso di preparazione per sostenere l’esame per Mediatore Marittimo (o Broker Marittimo) patrocinato da Assonautica Brindisi.

Un team di esperti permetterà ai corsisti di arrivare pronti all’esame, con le idee chiare sul livello di preparazione richiesto, dato l’ampio bacino di argomenti sui quali la materia spazia  e sviluppare sicurezza sulle competenze apprese.

Il Corso, rivolto a tutti coloro che vogliono affrontare al meglio l'esame per l’iscrizione alla Sezione Ordinaria del Ruolo dei Mediatori Marittimi, è una full immersion teorica della durata di 100 ore ed ha l’obiettivo di formare giovani motivati e preparati nel mercato del lavoro marittimo.

Il Mediatore Marittimo è una figura professionale che svolge un’attività di mediazione nei contratti, ma si occupa anche della gestione della documentazione del trasporto, di operare nei porti e nell’ambito dei traffici gestendo le funzioni commerciali e di affrontare e gestire il carattere internazionale dell’attività

Per ulteriori informazioni telefona allo 0831/096490 dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 13:00 o invia una mail a corsi@innovaservizisrl.it

Condividi:

lunedì 14 maggio 2018

Giornale di bordo pre-verificato per un nuovo rapporto yacht-fisco

VIAREGGIO - Condivisione “verificata” dei dati relativi al giornale di bordo e alla effettiva navigazione internazionale, attraverso una procedura che sia considerata affidabile dall’amministrazione fiscale italiana, dalle Dogane e dalla Guardia di Finanza. A lanciare questa formula innovativa che, in linea teorica, dovrebbe abbattere drasticamente i contenziosi fiscali relativi alle imbarcazioni da diporto che operano in alto mare, costruendo le basi per un rapporto di maggiore fiducia fra amministrazione fiscale e grandi yacht, è stato Bureau Veritas Italia che l’ha presentata in anteprima a Nautica Italiana nel corso del Versilia Yachting Rendez-vous svoltosi a Viareggio.

La chiave di lettura del nuovo metodo, frutto di una collaborazione fra Bureau Veritas Italia e gli studi Piana Illuzzi Queirolo Trabattoni e Santacroce&Associati, è una attestazione trasparente della navigazione in alto mare così come definita dall’Amministrazione Finanziaria con gli interventi interpretativi emanati in adesione alle direttive comunitarie, particolarmente utile per gli yacht adibiti ad attività di noleggio per finalità turistiche.

In parallelo, sono state analizzate le opportunità di efficienza fiscale per gli operatori di settore ed in particolare per i cantieri di costruzione e di refitting legate all’adozione della fattura elettronica e nell’ambito del Piano Nazionale Impresa 4.0. Sulla base della nuova procedura la società di certificazione, si fa carico di raccogliere preventivamente tutte le informazioni utili per determinare la quota di navigazione off-shore attraverso un confronto diretto con l’armatore o un suo rappresentante per verificare i dati ufficiali dei viaggi eseguiti dall’imbarcazione e i metodi di raccolta e conservazione di tali dati.

Un successivo raffronto con informazioni raccolte attraverso banche date indipendenti consente di completare la valutazione e in caso di esito positivo della stessa, il rilascio dell’attestazione “Alto Mare”. Bureau Veritas Italia diventa quindi l’interfaccia dell’amministrazione fiscale fornendo le garanzie di un’attività di verifica strutturata, e quindi una certificazione accreditata. In altre parole una base seria di correntezza che agevoli e renda più trasparenti i rapporti fra utenti della grande nautica e amministrazione fiscale italiana.
Condividi:

Altre news

Archivio CN