mercoledì 3 marzo 2021

Porto di Livorno, da Authority piano operativo per il lavoro

LIVORNO - L'autorità portuale del Mar Tirreno Settentrionale è in prima linea per il mantenimento dei livelli occupazionali in porto e per lo sviluppo di nuove professionalità in vista delle sfide del futuro rappresentate dall'innovazione tecnologica e dalla sostenibilità ambientale nell'ambito del Next Generation Eu: l'ente livornese, infatti, è una delle prime Adsp a dotarsi di un piano operativo di Intervento per il lavoro portuale, finalizzato alla formazione professionale dei lavoratori delle imprese autorizzate.

"La fase emergenziale - ha dichiarato il presidente dell'authority, Stefano Corsini - sarà destinata a durare ancora a lungo ma abbiamo il dovere di pensare al dopo pandemia e definire assieme alle aziende nuovi modelli di sviluppo occupazionale in ambito portuale". "L'Adsp - ha aggiunto - può fare la differenza e intercettare attraverso idonei piani formativi le esigenze occupazionali del prossimo futuro. Il Next Gen impegna tutti noi a fare un salto di qualità verso una visione di sistema che guardi alle sfide del prossimo decennio".

Il piano, presentato in comitato di gestione, avrà un arco di riferimento temporale triennale e sarà accompagnato da investimenti mirati di cui l'Adsp può farsi carico, anche attingendo ai fondi previsti dalla legge di riferimento. Come annunciato dal presidente, il piano non si preoccuperà soltanto di gestire il momento di difficoltà che stanno vivendo le aziende a causa delle misure di contingentamento della crisi pandemica, ma traguarderà nuovi obiettivi di sviluppo del lavoro portuale nel lungo periodo, proponendo di fissare nuovi standard formativi idonei a soddisfare le esigenze di professionalizzazione e specializzazione di un modello logistico e operativo sempre più innovativo ed eco-sostenibile. Una volta integrato con i contributi che potranno venire anche dalla comunità portuale, il piano sarà sottoposto all'attenzione del ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile e dell'Agenzia nazionale per le politiche del lavoro per la successiva adozione da parte dell'Adsp.
Condividi:

martedì 2 marzo 2021

Costa Crociere al Festival di Sanremo


GENOVA – Costa Crociere sceglie il Festival di Sanremo come palcoscenico per la campagna di comunicazione “Il più bel viaggio sulla terra è sul mare”, che esprime il sogno e il desiderio di ripartenza del turismo per tornare a scoprire luoghi di straordinaria bellezza.

Lo spot TV, realizzato appositamente per la presenza in comunicazione della compagnia italiana durante il Festival, racconta, con un vero e proprio percorso visivo e sensoriale, il sogno di un’Italia che tornerà a viaggiare. Nelle immagini, girate in gran parte a bordo dell’ammiraglia Costa Smeralda, paesaggi, sapori, cultura, colori, luoghi e tradizioni diverse si svelano agli occhi degli spettatori attraverso la metafora del mare. Un mare che tocca destinazioni tutte da scoprire, e che Costa non vede l’ora di tornare presto a solcare, insieme ai suoi ospiti, per ripartire in quello che è il più bel viaggio sulla terra: il viaggio sul mare.

Costa Crociere porterà infatti la magia del mare anche a terra, con un nuovo programma di itinerari che partirà dalla scoperta delle bellezze più autentiche dell’Italia, proprio a bordo di Costa Smeralda: mini-crociere di 3 e 4 giorni, o un’intera crociera di sette giorni, che visiteranno Savona, La Spezia, Civitavecchia, Napoli, Messina e Cagliari. A seguire è previsto anche il ritorno degli itinerari internazionali, sui quali la compagnia sta lavorando con le autorità dei Paesi interessati.

Francesco Muglia, Vice President Global Marketing di Costa Crociere spiega: “Costa Crociere torna in comunicazione scegliendo l’evento mediatico più importante nel nostro paese: il Festival di Sanremo. Quale azienda leader del turismo, e unica compagnia di crociere battente bandiera italiana, vogliamo lanciare un messaggio forte di ripartenza. Lo facciamo attraverso un investimento nello show televisivo più seguito dell’anno, con l’obiettivo di dare un impulso significativo alla ripresa dell’intero ecosistema turistico. Oltre allo spot, Costa, con la sua ammiraglia Costa Smeralda, sarà presente al Festival anche grazie a una partnership davvero speciale con TIM, che potrete scoprire durante il Festival”.

La nuova campagna di comunicazione di Costa Crociere, ideata dall’agenzia creativa Leo Burnett, sarà on air dal 2 al 6 marzo sulle reti RAI nelle serate del Festival, e sui canali digital e social. Lo spot è diretto dai registi Marco Bellone e Giovanni Consonni, e prodotto da The Family, con il supporto di VA Consulting in qualità di Production Advisory. La pianificazione media è curata da Mindshare e GroupM.

E proprio una crociera Costa - un viaggio in crociera di 365 giorni intorno al mondo, in suite, per quattro persone, da realizzarsi in 10 anni - sarà il superpremio finale del concorso dell’innovativo spot quiz di TIM al Festival di Sanremo (www.concorsotimunica.it). La proclamazione del vincitore avverrà in diretta nella serata finale, poco prima di quella del trionfatore del Festival. Costa Smeralda, la nave su cui inizierà il viaggio del vincitore, è la prima della flotta Costa alimentata a gas naturale liquefatto, la tecnologia green più avanzata nel settore marittimo.
Condividi:

lunedì 1 marzo 2021

Msc Seaside affianca Grandiosa in Mediterraneo da maggio

(ph_Ivan Sarfatti)
GINEVRA - MSC Crociere ha annunciato oggi che MSC Seaside, una delle navi più recenti e innovative della propria flotta - anche dal punto di vista ambientale - tornerà operativa in Mediterraneo a partire dal 1° maggio, andando così ad affiancare l’ammiraglia MSC Grandiosa, la prima nave al mondo ad aver ripreso le crociere dopo il lockdown ad agosto 2020 e che ha trasportato finora in sicurezza oltre 40.000 ospiti.

MSC Seaside effettuerà un itinerario inedito, con partenza da Genova tutti i sabati, che prevede crociere di una settimana con scali a Malta, Civitavecchia e - per la prima volta nella storia della Compagnia - anche a Siracusa e a Taranto. I crocieristi potranno scegliere di imbarcarsi indifferentemente in ogni porto italiano previsto dall’itinerario, in funzione di quello più comodo da raggiungere.

(ph_Ivan Sarfatti)
Per continuare a garantire un elevato livello sicurezza ai propri ospiti e all'equipaggio, MSC Crociere adotterà anche su MSC Seaside il rigoroso il protocollo di salute e sicurezza implementato su MSC Grandiosa a partire da agosto 2020, che oggi rappresenta - anche per altri settori - un vero e proprio modello da seguire a livello globale. Tra le numerose misure adottate vi sono: tampone per tutti i passeggeri a inizio e a metà crociera; tampone settimanale per ogni membro dell’equipaggio che, prima di prendere servizio, viene sottoposto inoltre a tre tamponi ed effettua un periodo di quarantena di 14 giorni; innovativo sistema di “contact tracing” basato su braccialetti smart indossati da tutte le persone che salgono a bordo; escursioni “protette” organizzate esclusivamente per i crocieristi e tampone per le guide turistiche e gli autisti dei mezzi utilizzati durante le escursioni; divieto di scendere a terra per i membri dell’equipaggio; sanificazione continua degli ambienti di bordo.

MSC Crociere ha inoltre comunicato l’estensione dell’attuale itinerario di MSC Grandiosa fino alla fine di maggio. L’ammiraglia della Compagnia continuerà quindi a fare scalo nei porti di Genova, Civitavecchia, Napoli, Palermo e Malta.
Condividi:

giovedì 25 febbraio 2021

Ripartono le crociere: Costa e Dante Labs lanciano il 'laboratorio mobile' per i test Covid

GENOVA - Costa Crociere, compagnia italiana del gruppo Carnival Corporation & plc (NYSE/LSE: CCL; NYSE: CUK), e Dante Labs, azienda italiana leader mondiale della genomica e provider di test COVID-19, annunciano il lancio del “laboratorio mobile” per test COVID-19, un nuovo servizio che rafforzerà ulteriormente le procedure di sicurezza previste per il rientro in servizio delle navi Costa.

Si tratta di una rete di laboratori mobili su furgoni, che saranno impiegati per effettuare i tamponi molecolari direttamente nei porti di partenza della compagnia. I mezzi, denominati “Dante mobile”, sono dotati di tutto il necessario per eseguire i tamponi: inattivatori di virus, macchinari per liquid-handling, estrattori e PCR. L’autonomia energetica, garantita da un gruppo elettrogeno che alimenta delle sofisticate batterie agli ioni di litio, permette a ogni laboratorio mobile di analizzare sino a 1000 campioni al giorno senza utilizzo di fonti energetiche esterne, mentre l’invio dei risultati avviene attraverso la connessione alle reti mobili di ultima generazione.

I “Dante mobile” saranno già operativi il 27 marzo, nel porto di Savona, per effettuare test COVID-19 pre-imbarco agli ospiti di Costa Smeralda, la prima nave della flotta Costa che riprenderà il mare, offrendo crociere dedicate interamente all’Italia. L’itinerario comprende Savona, Civitavecchia/Roma, Napoli, Messina, Cagliari, La Spezia, e può essere acquistato per intero, per la durata di una settimana, oppure suddiviso in due crociere brevi di tre e quattro giorni.

Grazie a questa innovazione, che sarà disponibile non solo a Savona ma in tutti i principali porti di imbarco della navi del Gruppo Costa, Costa Crociere renderà ancora più efficaci le misure di sicurezza previste dal Costa Safety Protocol, il protocollo che contiene procedure operative adeguate alle esigenze di risposta al COVID-19. Una delle misure principali del protocollo prevede test antigenico per tutti gli ospiti prima dell’imbarco, che in caso di positività viene verificato attraverso un ulteriore test molecolare. Per quanto riguarda l’equipaggio, sono previsti test molecolari, eseguiti sia prima dell’imbarco, sia regolarmente durante tutto il periodo di permanenza a bordo. Grazie ai nuovi laboratori mobili, i test molecolari potranno essere effettuati in maniera ancora più rapida e sicura.

Altre misure incluse nel protocollo Costa riguardano il controllo della temperatura ogni volta che si scende e si rientra in nave, visite delle destinazioni solo con escursioni protette, distanziamento fisico a bordo e nei terminal, riduzione del numero di passeggeri, nuove modalità di fruizione dei servizi di bordo, potenziamento della sanificazione e dei servizi medici, utilizzo della mascherina protettiva quando necessario.

“Nell’ambito della nostra collaborazione con Dante Labs, per la ripresa delle nostre operazioni abbiamo sviluppato un progetto innovativo, mai visto prima nel nostro settore, che va a rafforzare ulteriormente le nostre procedure di sicurezza e che, grazie alla sua flessibilità, ridurrà i tempi di attesa dei test a cui si devono sottoporre tutti i nostri ospiti e i nostri equipaggi prima di imbarcare. Data la sua versatilità, questa soluzione potrebbe in futuro anche essere messa a disposizione delle città destinazioni delle nostre navi, supportando qualora necessario le attività di screening locali necessarie nell’attuale contesto” - ha dichiarato Marco Diodà, Vice President Procurement & Supply Chain del Gruppo Costa.

“Sono molto soddisfatto di questo nuovo traguardo raggiunto con Costa Crociere. - ha dichiarato oggi Andrea Riposati, CEO e co-founder di Dante Labs - Da quando abbiamo avviato la nostra collaborazione, siamo riusciti a garantire la partenza di decine di crociere e di permettere ai tanti passeggeri di vivere una meravigliosa vacanza in sicurezza. Oggi, con il lancio di “Dante mobile”, segniamo un ulteriore passo in avanti verso la possibilita’ di continuare a convivere con la pandemia che ha colpito tutto il mondo, senza dover rinunciare alle esperienze uniche di una crociera”.
Condividi:

martedì 23 febbraio 2021

ASSARMATORI, in audizione al Senato: rinnovare la flotta per un reale piano di sostenibilità

ROMA - Cogliere l’occasione della riflessione programmatica legata alla partenza del nuovo Governo per sanare uno degli errori più rilevanti commessi nella definizione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: la cancellazione dello stanziamento di 2 miliardi per gli aiuti al rinnovamento delle flotte di navi impegnate nelle rotte di cabotaggio e collegamento con le isole minori e maggiori. Lo ha sostenuto oggi Stefano Messina, Presidente di ASSARMATORI, aderente a Conftrasporto-Confcommercio, nel corso dell’audizione sul PNRR presso l’Ufficio di Presidenza integrato dai rappresentanti dei Gruppi parlamentari della VIII Commissione (Lavori Pubblici, Comunicazioni) del Senato.

“Nel momento in cui l’attenzione e gli sforzi sono concentrati sulla sostenibilità e non casualmente anche sull’elettrificazione delle banchine, escludere un intervento massiccio mirato a favorire il rinnovamento della flotta – afferma Messina – non ha davvero un senso logico”. “Lo stesso cold ironing, ovvero l’elettrificazione delle banchine – prosegue il Presidente di ASSARMATORI – avrebbe un significato limitato se le navi che più sarebbero chiamate a utilizzarle non fossero provviste delle dotazioni atte a collegarsi. Sarebbe come prevedere di investire in colonnine per la ricarica elettrica lungo le autostrade e non avere in circolazione auto elettriche”.

“È il momento di prevedere interventi coordinati e in quest’ottica il rinnovamento della flotta è elemento centrale, anche nell’eventuale previsione di legare il finanziamento delle nuove navi al mantenimento delle linee con il porto o con i porti interessati”.
Condividi:

lunedì 22 febbraio 2021

Countdown per la “Leonardo da Vinci” la più moderna posacavi al mondo

MONACO - Si chiama giustamente “Leonardo da Vinci” la più moderna e tecnologicamente avanzata nave posacavi al mondo, realizzata dai cantieri Vard in Brattvåg, Norway per il gruppo Prysmian e prevista in consegna nella seconda metà dell’anno. La nave sarà gestita dalla società Sea World Management di Montecarlo, che già cura il management delle altre tre navi posa-cavi del gruppo Prysmian impegnate in differenti aree del mondo.

“Per noi la scelta di Prysmian – sottolinea Roberto Corvetta, Ceo di Sea World Management – è motivo di grande orgoglio. Da un lato, è infatti il riconoscimento del buon lavoro svolto dal nostro gruppo nel management delle altre tre unità specializzate di Prysmian; dall’altro è una sorta di “certificazione” per Sea World Management della capacità tecnica di operare anche le navi tecnicamente più complesse, garantendo l’ottimizzazione delle loro funzioni”.

La firma del contratto per la nuovissima posacavi della Prysmian consolida la collaborazione fra Sea World Management e Prysmian Group a completamento del primo anno di gestione delle altre tre unità di Prysmian in tre differenti aree operative, in un periodo, reso particolarmente complesso dalla pandemia, che ha evidenziato la capacità di SWM di reagire con la massima flessibilità ed elasticità agli stress del mercato, individuando e reclutando (sotto la guida di Guglielmo Ruggeri, general manager di SWM) le risorse professionali in grado di affrontare questa situazione di emergenza.

SWM garantisce servizi dal full management alla consulenza a diversi clienti che gestiscono complessivamente 21 navi (cisterne e bulk carriers oltre alle tre già citate navi posa cavi) confermando di essere in grado di svolgere un’attività diversificata mantenendo sempre e comunque alti standard qualitativi indipendentemente dalle tipologie di navi.

Quotata alla Borsa di Milano, Prysmian Group è leader mondiale nel settore dei sistemi in cavo per l’energia e le telecomunicazioni. Con quasi 140 anni di esperienza, un fatturato pari a oltre 11 miliardi di Euro, circa 29.000 dipendenti in oltre 50 Paesi e 106 impianti produttivi, Prysmian ha investito risorse e tecnologia nella progettazione della più moderna posacavi, la Leonardo da Vinci, in grado di installare i cavi sino a una profondità di 3000 metri. La nave è dotata di due piattaforme rotanti con capacità di 10.000 e 7.000 tonnellate, le più alte disponibili sul mercato.

La nave è la prima a essere dotata dei thruster retrattili della Wartsila WST-24R in grado di assicurare la massima stabilità durante le operazioni di posa dei cavi e di ridurre al massimo l’impiego di spazio a bordo.

La Leonardo da Vinci opererà in un mercato, quello dei cavi sottomarini, che – secondo le ultime previsioni – dovrebbe raggiungere entro il 2025 un fatturato complessivo di 26,16 miliardi di dollari grazie a un tasso di crescita annuale superiore al 12%.
Condividi:

giovedì 18 febbraio 2021

Conto alla rovescia per Msc Seashore: tra 6 mesi il debutto, rivelati nuovi dettagli su design e caratteristiche

GINEVRA – Tra sei mesi entrerà in servizio di MSC Seashore, nuova ammiraglia tutta italiana di MSC Crociere, e sono stati rivelati oggi nuovi dettagli che la rendono tra le navi più innovative al mondo. Grazie a un design accattivante, concepito per avvicinare il più possibile gli ospiti al mare, MSC Seashore, è la prima nave della classe Seaside EVO ed è caratterizzata da nuove soluzioni, nuovi spazi e nuove esperienze da vivere a bordo. La classe Seaside – riconoscibile per il suo caratteristico design – è stata progettata per consentire agli ospiti di vivere un’esperienza crocieristica principalmente all’aria aperta, ed MSC Seashore ha seguito e rafforzato questa filosofia.

“Ogni nuova nave che costruiamo rappresenta per noi un nuovo stimolo per continuare a innovare e spingere più in alto i confini del design” ha dichiarato Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Cruises. “MSC Seashore rappresenta un'evoluzione della classe Seaside, grazie a maggiori dimensioni e aree arricchite. Il 65% delle aree pubbliche è stato reinventato con l’obiettivo di creare qualcosa di veramente unico per i nostri ospiti e il nuovo design di poppa ci ha permesso di introdurre una nuova lounge, il Cabaret Rouge, che si estende su due ponti con una vista mozzafiato sul mare e che offre nuove esperienze di intrattenimento. L'esperienza di ristoranti tematici è stata completamente rinnovata con lo Chef's Court sul ponte 8, che sarà un punto di riferimento per bar e ristoranti. Anche le aree delle piscine sono state implementate, grazie a un'incredibile vasca magrodome su due ponti e una suggestiva ‘Infinity pool’ a poppa”.
Numerose, quindi, le caratteristiche innovative della nuova ammiraglia:


13.000 mq di spazio esterno con un'ampia scelta di bar e ristoranti all'aperto, piscine e area coperta per rilassarsi e prendere il sole 6 fantastiche piscine ancora più grandi, tra cui una nuova spettacolare Infinity Pool e due nuove Infinity Whirlpool un’ampia promenade esterna sul mare lunga 540 metri, ideale per prendere un drink e cenare all'aperto o semplicemente per una passeggiata sul mare godendosi il panorama, con la sensazione di trovarsi su un molo il più grande ed esclusivo MSC Yacht Club, un’area dedicata agli ospiti più esigenti che si estende su 3.000 mq su quattro ponti con due nuove sontuose Owner’s Suite 11 diverse tipologie di cabine e suite con balcone tra cui le introvabili suite di poppa, 50 suite con terrazzini privati di 15 mq e 32 suite con balconi dotati di vasche idromassaggio private all'aperto.
Itinerari nel Mediterraneo e nei Caraibi:


MSC Seashore entrerà in servizio ad agosto di quest’anno e trascorrerà tutta la stagione inaugurale nel Mediterraneo facendo scalo nei porti italiani di Genova, Napoli e Messina, nonché a La Valletta a Malta, Barcellona in Spagna e Marsiglia in Francia. Al termine della stagione estiva l’ammiraglia si dirigerà negli Stati Uniti, con home port a Miami, e a partire da novembre sarà impiegata per itinerari di 7 notti nei Caraibi orientali e occidentali e alle Bahamas, comprese le soste a Ocean Cay MSC Marine Reserve, la nuova isola privata di MSC Crociere alle Bahamas.
Condividi:
Adria Ferries Adriatic Sea Forum Adsp Adulti Aida Cruises Ambiente Anek Armatori Asia Assarmatori Assoporti Australia Azimut Baglietto Benetti Blue economy summit Business Cagliari Cannes Caraibi Cargo Carnival Carrier Celebrity Cruises Chantiers de l'Atlantique Charter Cina Civitavecchia Clia Compagnie du Ponant Confitarma Costa Crociere Costa Firenze Costa Toscana Costa Venezia Covid Crn Crociere Cruise 2030 Cruise Life CSSC Cuba Cunard Deloitte Diritti in mare Disney Emirati arabi Europa Exclusive Federagenti Ferretti Fincantieri Fort Lauderdale Boat Francia Frauscher Gastronomia Genova Germania Gin Giro del mondo Gnv Grecia Grimaldi Lines Hapag-Lloyd Harmony of the seas Holland America Line IB Isa Yacht Isole greche Italia Italian Cruise La Spezia Livorno Mangusta Mare Marina Marittimi Medio Oriente Mediterraneo Mercy Ship Messico Messina Mets Metstrade Miami Boat Show Moby Moda Montecarlo Yachts Motoscafi Msc Naples Shipping Napoli Natale Nautica Naval Group Navi Navi merci Navi militari Navi rompighiaccio Navi storiche Naviris Norwegian Cruise Nova Marine Ocean Cay Onorato Pacific Princess Palumbo Palumbo Ancona Shipyard Perini Pershing Portacontainer Porti Princess Cruises Propeller Regate Regent Seven Seas Cruises Riva Royal Caribbean Salon Nautique Salone nautico Sanlorenzo Sardegna Sardinia Ferries Sct Seabourn Seafuture Seatrade Cruise Global Seatrade Cruise Med Sessa Shipping Silversea Snav Somec Spagna Star Clipper Stx The Italian Sea Group Tirrenia Toremar Traghetti Trieste Tui Cruises Ufficiali Usa Vard Variety Cruises Vela Venezia Versilia Yachting Viking Virgin Windstar World Cruise Yacht

Archivio CN