lunedì 15 aprile 2019

Portofino: con la Seven Seas Voyager al via la stagione estiva delle crociere


GENOVA - E' la Seven Seas Voyager ad aprire la stagione delle crociere a Portofino. Partita da Monaco e diretta a Bastia, è giunta in rada e ha sbarcato 683 crocieristi, provenienti da tutto il mondo. "La Marina di Portofino è felice di inaugurare la stagione delle navi in rada con la strada provinciale 227 nuovamente aperta" ha commentato il direttore generale della Portofino Servizi Turistici, Giancarlo Linari. Alcune settimane fa era arrivata Arethusa, cinquanta passeggeri, ma si trattava di un trasferimento di approdo dal porto danneggiato di Santa Margherita Ligure. Seven Seas Voyager segna invece ufficialmente l'avvio di stagione. Ad aprile sono previsti 3 scali, a maggio il numero salirà a quota 24.
Condividi:

giovedì 11 aprile 2019

Msc Crociere: arriva il nuovo terminal a PortMiami


MILANO - Importanti novità in casa Msc Crociere: la più grande compagnia crocieristica al mondo a capitale privato realizzerà un nuovo terminal crociere a PortMiami, per supportare la crescita della compagnia in Nord America e nel Mar dei Caraibi. Il progetto, presentato oggi nei dettagli, dopo l'approvazione della Commissione della Contea di Miami-Dade, prevede la costruzione di un grande edificio che comprenderà due terminal crociere e due accosti in grado di ospitare contemporaneamente due mega navi da crociera e di effettuare simultaneamente operazioni di imbarco e sbarco movimentando più di 28 mila passeggeri al giorno. 

Oggi Msc Crociere opera a PortMiami con quattro navi, grazie al nuovo terminal conta di arrivare a 1 milione di passeggeri l'anno. "Con altre 13 navi da crociera che entreranno nella nostra flotta nei prossimi 8 anni - commenta Pierfrancesco Vago, executive chairman di MSC Crociere - la nostra ambizione è quella di portare a PortMiami le navi più innovative, arricchendo ulteriormente la nostra offerta per gli ospiti che da ogni parte del mondo sceglieranno di partire con noi per una crociera da Miami. In particolare, il nuovo terminal - che sarà uno dei più innovativi che il settore abbia mai visto - ci consentirà di offrire ai nostri ospiti un'esperienza a 360 gradi e di alto livello sia durante l'imbarco che durante lo sbarco". I lavori inizieranno nel 2020 e secondo le previsioni si concluderanno entro la fine del 2022.
Condividi:

mercoledì 10 aprile 2019

La Puglia protagonista al 'Seatrade Cruise Global' di Miami


BARI - La Puglia dei porti si propone a stakeholders, compagnie, tour operator e stampa internazionale al Seatrade Cruise Global, il più importante evento del settore crocieristico, in corso fino a domani ,11 aprile, presso il Miami Beach Convention Center, in Florida. 

I numeri del Seatrade sono importanti: oltre 11.000 partecipanti, 70 compagnie, 700 espositori 130 nazioni rappresentate. Gli enti portuali, col coordinamento di Assoporti ed ENIT e forti della preziosa sinergia intessuta con Pugliapromozione, hanno deciso di consolidare la propria presenza alla fiera, visti gli importanti risultati ottenuti nelle passate edizioni sotto l’aspetto della valorizzazione dell’immagine, della pubblicizzazione dei servizi portuali e la promozione dell’offerta turistica del territorio pugliese. Nell’ambito del Seatrade Pugliapromozione, con ENIT e Regione Puglia ha organizzato l’evento “The Region of Puglia. Discover the countless treasures of this Italian premium cruise destination. (La Puglia. Scopri gli innumerevoli tesori di questa eccezionale destinazione crocieristica).

“Abbiamo voluto cogliere l’occasione del Seatrade 2019 per promuovere la Puglia in un contesto internazionale così rilevante legato alla crocieristica, un segmento in questa fase tra i più dinamici dell' intera travel industry , con un rincorrersi di nuovi prodotti e nuove destinazioni , nuove iniziative di marketing e di comunicazione – spiegano  in Assessorato all’Industria Turistica e Culturale -  Abbiamo organizzato  un evento di promozione della destinazione Puglia con l’obiettivo di far conoscere a stampa di settore, armatori, tour operator e compagnie internazionali la nostra regione, soprattutto in questa fase di sviluppo dei nostri scali e di arrivo di nuove navi da crociera. Il Seatrade è un contesto in cui sostanzialmente si promuovono gli scali marittimi e crediamo sia importante per un crocierista sapere che se si ferma a Bari, piuttosto che a Brindisi o a Taranto, vale la pena scendere dalla nave per un tour perché lo aspetta in ogni stagione dell’anno una esperienza unica e autentica grazie al paesaggio, la cultura e la enogastronomia pugliese”.

Per potenziare l’accoglienza in quelli che sono i principali gate di accesso al territorio Pugliapromozione ha fatto degli accordi con il porto di Bari, Brindisi e Taranto. I cosiddetti “non luoghi” deputati al transito di passeggeri, di fatto intercettano i principali flussi turistici e rappresentano la prima tappa di un itinerario all’interno del territorio regionale. È molto importante quindi che siano accoglienti, in grado di fornire tutte le informazioni e che facciano sentire i viaggiatori già in Puglia.
Condividi:

lunedì 8 aprile 2019

MSC: un 2018 da record, ricavi per 2,7 miliardi

MILANO - Il 2018 rimarrà per MSC Crociere da record: la compagnia di crociere ha chiuso il 2018 con un volume d'affari di 2,751 miliardi di euro (+21%), utile netto pari a 348 milioni (+12%), ebitda a 741 milioni (+32%), e utile operativo a 484 milioni (+32%). Questo il quadro economico pubblicato dalla società sul suo sito.

La flotta a fine 2018 contava 15 navi. Al termine del piano industriale, nel 2027, saranno 29. I passeggeri trasportati nel 2018 sono stati oltre 2,4 milioni (+20%). Nel corso dell'anno MSC ha varato MSC Seaview e ha firmato in Francia e in Italia contratti per la costruzione di 7 nuove navi: con Chantier de l'Atlantique (a Saint Nazaire) per due unità di classe World e quinta nave classe Meraviglia.

In Italia, con Fincantieri (a Monfalcone) per quattro navi di classe ultra-luxury. Sancito l'ingresso nell'azionariato di TTP con l'acquisizione di una quota pari al 36,68% di TAMI (Trieste Adriatic Maritime Initiative Srl), per le quali MSC ha investito 3,4 milioni di euro.

In fase avanzata il completamento di Ocean Cay MSC Marine Reserve, l'isola delle Bahamas ex sito industriale che la compagnia ha recuperato per trasformarla in un parco turistico a destinazione esclusiva dei crocieristi. A marzo del 2019 è stata varata la sedicesima nave della flotta, Bellissima. A ottobre atteso l'arrivo di MSC Grandiosa.

Le due navi porteranno a ulteriori 9.276 posti letti aggiuntivi. Il piano industriale prevede la costruzione di altre 12 navi, per una flotta nel 2027 di 29 unità.
Condividi:

giovedì 4 aprile 2019

Fincantieri: al via piano per allungamento navi Windstar

TRIESTE - Il taglio della prima lamiera delle nuove sezioni, nell’ambito del piano Star Plus di Windstar del valore di 250 milioni di dollari, ha avuto luogo presso l’Arsenale Triestino San Marco di Trieste. A dare avvio alle operazioni è stato John Gunner, Vice President Expansion Projects di Windstar Cruises.

Il progetto Star Plus, che prevede l’allungamento, la sostituzione dell’apparato motore e il rinnovamento di tre unità, è il più complesso e completo del suo genere. Windstar sottoporrà in successione metà della sua flotta – Star Breeze, Star Legend e Star Pride – a questo genere di ammodernamento. I lavori sulla prima delle tre navi, Star Breeze, inizieranno nell’ottobre 2019 e termineranno con la partenza della terza, Star Pride, nel novembre 2020. Il taglio della prima lamiera ha segnato l’inizio della fase di costruzione delle nuove sezioni. Le navi, infatti, saranno tagliate a metà per consentire l’installazione di una nuova sezione nella parte centrale che allungherà ogni unità di circa 25 metri. La capacità totale delle “nuove” navi ingrandite porterà a 312 il numero di passeggeri, e per mantenere il rapporto tra staff e ospiti di 1,5 a 1 sarà assunto nuovo personale.

Le nuove sezioni saranno costruite a Trieste e trasportate poi a Palermo per essere inserite nelle navi Windstar insieme ai nuovi motori. Il cronoprogramma prevede che le nuove sezioni verranno realizzate tra aprile e settembre, trasferite in ottobre e successivamente inserite in modo che Star Breeze possa essere completata in tempo per gli eventi inaugurali nel porto di Miami il 19 marzo 2020.

Il progetto di ampliamento e ammodernamento è stato curato dalla funzione Ship Repair & Conversion della Divisione Services di Fincantieri, uno dei più grandi gruppi cantieristici al mondo e numero uno per diversificazione e innovazione, che ha costruito 89 navi da crociera dal 1990 ad oggi, con 54 nuove navi che attualmente sono in fase di progettazione o costruzione nei cantieri del gruppo. L’azienda ha anche una profonda esperienza nella conversione di navi da crociera, grazie alla quale consolida la propria leadership in questo comparto ad alta specializzazione.

Lo studio Johnson di Cooper Carry a New York, diretto da Ray Chung, Director of Design, è stato incaricato di creare un’estetica moderna e accattivante per le nuove aree pubbliche e le 50 nuove suite. Oltre ad esse ci sarà una nuova area piscina, ristoranti, un centro spa e benessere e un migliorato “living room deck space”.

John Gunner, Vice President Expansion Projects, ha sottolineato: “Non si tratta solo di tagliare una nave a metà e renderla più grande. Stiamo anche sostituendo i motori e il “back of house”, in modo che queste navi mantengano la promessa di accedere ai porti più piccoli e agli itinerari speciali con minore impatto ambientale per le generazioni a venire”.

Andrew Toso, responsabile Ship Repair & Conversion della Divisione Services di Fincantieri, ha dichiarato: “La notevole esperienza maturata con importanti progetti negli ultimi anni e il programma Windstar che stiamo ufficialmente avviando, consolidano la posizione di Fincantieri come punto di riferimento in tutto il mondo per questo tipo di operazioni altamente sofisticate e complesse. Siamo molto orgogliosi che Windstar, un nuovo prestigioso cliente per la nostra azienda, ci abbia scelto per questi lavori strategici che richiederanno un altissimo livello di competenza ingegneristica e gestione dei progetti”.

Le prenotazioni sono aperte per le rinnovate Star Breeze e Star Legend, compresa la crociera da 10 giorni Colors of Key West & Central Americaa bordo di Star Breeze da Miami a Colón, Panama, il 20 marzo 2020. La navigazione da Miami sarà la prima per la compagnia con sede a Seattle.
Condividi:

martedì 2 aprile 2019

Msc salva il porto di Gioia Tauro

Siglato un accordo preliminare sul porto di Gioia Tauro, che sarà posto al vaglio dell'organismo di regolazione della concorrenza, e che consentirà a Til, che ne detiene già il 50%, il controllo del 100% del capitale azionario di Csm Italia Gate. "Una buona notizia per la Calabria e l'Italia intera", secondo il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, giunto a Gioia Tauro nel pomeriggio dove ha incontrato i rappresentanti sindacali e i lavoratori. 

"C'è grande emozione e soddisfazione - ha continuato Toninelli - perché questo giorno sancisce il rilancio del porto". Il ministro, dopo avere sottolineato gli obiettivi previsti dal nuovo concessionario "movimentazione di quattro milioni di teu", ha poi assicurato che gli uffici del Dicastero di Piazzale di Porta Pia, già a partire dalla prossima settimana, si occuperanno dell'ammodernamento della rete ferroviaria nel tratto San Ferdinando - Rosarno - Paola - Metaponto - Taranto - Bari per consentire l'avvio dell'intermodalità. La visita del ministro era stata anticipata dall'ufficializzazione dell'accordo sottoscritto tra Contship Italia e Til. Le due società avevano affidato ad un comunicato congiunto la comunicazione della intesa raggiunta. Contship Italia, nel documento, inoltre, ha espresso "sincera gratitudine a tutti i dipendenti, clienti, fornitori e partner di Mct, tra cui la stessa Til, per tutto il supporto dimostrato verso le attività a Gioia Tauro". 

Ora le speranze, soprattutto delle maestranze, sono riposte nella possibilità che si superi definitivamente la fase difficile degli ultimi anni contrassegnata in negativo da una caduta verticale dei volumi di movimentazione, cassa integrazione e licenziamenti. Per una prospettiva di nuovi investimenti e nuovo lavoro. "I termini dell'accordo - è detto nel comunicato delle due società - sono confidenziali e soggetti ad approvazione da parte delle autorità di regolazione. Contship Italia spa esprime sincera gratitudine a tutti i dipendenti, clienti, fornitori e partner di Mct, tra cui la stessa Til, per tutto il supporto dimostrato verso le attività a Gioia Tauro. Un terminal le cui operazioni furono avviate da Contship 24 anni fa".
Condividi:

lunedì 1 aprile 2019

Traghetti, Onorato: "Rotte per le isole, si danno i numeri"


MILANO - Esiste un ristretto numero di centri studi che pure presentano con grande prudenza il risultato delle loro analisi. Esiste poi una pletora di sondaggisti e studiosi “di casa” che accreditano per realtà i loro sogni. Accade con sempre maggiore frequenza nel settore dei trasporti e in quello marittimo dove l’unica legge scientifica è il “così è se vi pare”. 

In questa ottica i recenti dati diffusi da un’associazione sull’intermodalismo (Alis-Grimaldi), relativa all’evoluzione dei traffici marittimi da e per le isole maggiori, non si presta a riflessioni. È semplicemente un falso che si tenta di ammantare di scientificità, solo perché frutto di un rapporto di condivisione di interessi anche con alcune Autorità di Sistema Portuale. È curioso poi – sottolinea un portavoce del Gruppo Onorato – che nel momento in cui il nostro Gruppo viene tacciato di posizione dominante, si ipotizzi un quadro di mercato in cui i rapporti di forza sono capovolti e nel quale il gruppo di cui l’associazione intermodale è espressione diventa praticamente un monopolista. Ma forse al primo di aprile... è lecito dare i numeri.
Condividi:

Altre news

Archivio CN