Msc: nuovo terminal a Miami

lunedì 16 luglio 2018

Msc: nuovo terminal a Miami

MIAMI - MSC Crociere mira a rafforzarsi negli Stati Uniti con la costruzione di un nuovo terminal a Miami in grado di ospitare anche le future navi World Class da oltre 7.000 passeggeri e con una stazza superiore a 200.000 tonnellate. A renderlo noto il presidente esecutivo, Pierfrancesco Vago: "questo importante progetto rappresenta un ulteriore passo avanti, nell'ottica di rafforzare la nostra presenza globale con un approccio strategico incentrato sul mercato del Nord America".

PortMiami è il porto d'approdo di MSC Crociere negli Stati Uniti, dal quale MSC Seaside salpa tutto l'anno alla volta dei Caraibi, il principale mercato crocieristico al mondo che raccoglie oltre il 35% del turismo crocieristico globale. MSC Divina naviga invece ai Caraibi nella stagione invernale (da ottobre a marzo), mentre MSC Armonia giungerà a Miami a partire da dicembre 2018 per fare rotta su Cuba tutto l'anno. Da novembre 2019 opererà anche MSC Meraviglia, la nave più grande della compagnia con oltre 170.000 tonnellate di stazza lorda e in grado di ospitare quasi 6.000 passeggeri, portando così a 4 unità la flotta di MSC operante ai Caraibi. 
Condividi:

venerdì 13 luglio 2018

Tui Cruises: ordine 2 nuove navi per Fincantieri

Nuovo ordine in arrivo per Fincantieri da TUI Cruises, joint venture tra i gruppi TUI AG e Royal Caribbean Cruises, per la realizzazione di 2 navi da crociera di nuova concezione a propulsione a gas natural LNG. Le navi saranno costruite a Monfalcone e consegnate nel 2024 e 2026. Con circa 161.000 tonnellate di stazza lorda queste unità costituiranno la spina dorsale della flotta del futuro di TUI Cruises.

L'ordine si basa su un progetto sviluppato da Fincantieri che valorizza l'efficienza energetica, con il duplice obiettivo di contenere i consumi e minimizzare l'impatto ambientale. "Saranno le navi più grandi finora costruite in Italia", ha dichiarato l'ad di Fincantieri, Giuseppe Bono.

"La decisione di estendere il nostro piano di espansione con due nuove unità a ridotte emissioni si inquadra come una logica prosecuzione della nostra strategia ambientale" ha dichiarato Wybcke Meier, CEO di TUI Cruises.
Condividi:

mercoledì 11 luglio 2018

Parte il 4° bando di Costa Crociere Foundation

GENOVA - Si concentrerà sulla lotta alle principali cause di povertà ed esclusione sociale la quarta edizione del bando di Costa Crociere Foundation alla ricerca di progetti a stampo sociale da sostenere. Le organizzazioni no profit, annuncia una nota della compagnia, potranno inviare le proprie proposte online tramite il sito web della Fondazione entro il 5 agosto 2018, sino al raggiungimento del limite massimo di 200 proposte.

I progetti per essere presi in considerazione dovranno essere realizzati in Italia e dimostrare di generare benefici misurabili e a lungo termine. Le aree di intervento saranno: women empowerment, in particolare a favore di donne vittime di violenza; assistenza al soddisfacimento dei bisogni di base (cibo, riparo, assistenza medica) ai membri più bisognosi della comunità; educazione, formazione o training per giovani Neets (Not Engaged in Education, Employment or Training), cioè ragazzi non impegnati in attività formative o lavorative.

Oggetto di particolare attenzione saranno i progetti che dimostreranno di essere rivolti alle donne, di generare impatti positivi che durino nel tempo anche dopo la conclusione delle attività, di essere in grado di definire quantitativamente e precisamente i beneficiari e l'impatto generato e di essere economicamente sostenibili. Prioritarie saranno anche la valorizzazione delle risorse non finanziarie a disposizione di Costa Crociere S.p.A. e di Costa Crociere Foundation e il co-finanziamento di almeno il 15% dei costi totali con risorse proprie dell'organizzazione proponente o di altri finanziatori.
Condividi:

lunedì 9 luglio 2018

Crociere: nel 2017 in Europa giro d'affari di 48 miliardi

Soltanto in Europa l'industria crocierista ha prodotto un giro d'affari di quasi 48 miliardi di euro nel 2017, con una crescita del 17% sul 2016. A rilevarlo l'ultimo Rapporto della Clia, l'associazione internazionale dell' industria crocieristica.

Sul fronte occupazionale, dal 2015 ad oggi sono stati creati almeno 43.000 nuovi posti di lavoro, con un totale che supera i 400.000 e un monte stipendi di 13 miliardi di euro, mentre aumenta anche la spesa diretta legata alla crocieristica (+14%), che arriva a sfiorare i 20 miliardi di euro complessivi.

L'Italia è il Paese in Europa che più beneficia dell'industria crocieristica. Il comparto genera un fatturato di 13,2 miliardi di euro (il 27,6% del totale), quasi 120 mila posti di lavoro, salari per 3,6 miliardi di euro e una spesa diretta di 5,4 miliardi di euro, in aumento del 20% sull'anno precedente.

L'Europa resta il secondo mercato crocieristico del mondo, sia come provenienza dei passeggeri (7 milioni, +7,8% sul 2016) dopo gli Stati Uniti, sia come meta di destinazione (6,5 milioni di imbarchi, +6,1% sull'anno precedente) dopo i Caraibi.

La maggior parte delle nuove navi da crociera che prenderanno il largo nei prossimi anni vengono costruite nei cantieri europei. Nel 2017 Le compagnie crocieristiche hanno investito 5,6 miliardi di euro per la produzione in Europa di nuove imbarcazioni. Attualmente, sono 66 le nuove navi in costruzione nei cantieri europei, per un valore totale di quasi 30 miliardi di euro.
Condividi:

venerdì 6 luglio 2018

Porto di Napoli: avviata gara Beverello, lavori da 17,9 mln

NAPOLI - E' stata avviata dall'autorità di Sistema del Mar Tirreno Centrale la procedura di gara per l'affidamento dei lavori della "Riqualificazione dell'area monumentale del porto di Napoli-nuovo terminal passeggeri alla calata Beverello" che sarà finaziato con fondi propri dell'aautorità da 17,9 milioni di euro. I lavori dovevano essere finanziati dal governo per 21 milioni di euro, ma una sentenza della Corte Costituzionale sulla legge di Stabilità 2018 ha bloccato l'erogazione dei fondi.

L'avvio della procedura di gara è avvenuto con la firma da parte del presidente dell'Autorità Pietro Spirito sulla delibera che approva il progetto esecutivo: "Siamo riusciti - spiega Spirito - in tempi strettissimi a reperire le risorse finanziarie per mettere a gara la prima fase del progetto "Beverello. Come è noto, una sentenza della Corte Costituzionale ha recentemente dichiarato incostituzionale il provvedimento contenuto in Legge di stabilità 2018, con il quale erano state finanziate una serie consistente di opere pubbliche del Paese, in quanto non era stato effettuato il passaggio in conferenza Stato-Regioni".

Entro settembre le imprese dovranno presentare le proprie offerte per la gara europea. I tempi previsti per i lavori, dalla consegna del cantiere, sono dodici mesi.

Il progetto riguarda un'area della superficie di 2.400 mq e prevede la realizzazione di una nuova stazione marittima sulla cui copertura vi sarà una passeggiata che, partendo da via Acton, arriverà, con un salto di quota, all'imbocco del piazzale Angioino. Successivamente si interverrà, a mare, con la costruzione di pontili per l'attracco degli aliscafi mentre, sulla banchina, saranno migliorati gli attuali gate che, sull'esempio degli aeroporti, regolamenteranno l'accesso agli imbarchi. "La fase che ora si apre - ha osservato Pietro Spirito- è quella dei tempi per l'affidamento dei lavori, per il loro avvio e la loro conclusione. Porremo estrema attenzione sulla tempistica e sull'attuazione rigorosa del progetto. Il Beverello è la prima porta d'ingresso della città e vogliamo che sia adeguata per qualità dei manufatti e per modernità dei servizi.
Condividi:

mercoledì 4 luglio 2018

Con Tirrenia un tuffo nella natura siciliana: ingresso omaggio al bioparco per i bambini che viaggiano con le navi della compagnia

MILANO - Uno zoo, sì, ma che nulla ha a che fare con i tradizionali giardini zoologici: tante specie animali e vegetali ospitate, spazi verdi, aree picnic e aree gioco, un posto ideale per le famiglie e per i bambini, per consentire loro di vivere belle esperienze, ludiche ed educative. E’ il Bioparco Sicilia, una splendida realtà dell’Isola dove sono realizzati programmi unici di educazione e di sensibilizzazione del pubblico e del mondo della scuola in materia di conservazione della biodiversità.

E Tirrenia non poteva non porsi a fianco del Bioparco Sicilia: impegnata e da tempo in un esteso piano di sviluppo e investimenti in Sicilia, la Compagnia del gruppo Onorato ha deciso di promuovere questa splendida struttura, stipulando un accordo che farà felici i tanti passeggeri che viaggiano con le navi della società: i bambini fino ai 12 anni accompagnati da un adulto pagante, potranno infatti usufruire dell'ingresso omaggio semplicemente presentando un biglietto di viaggio a loro intestato. L’accordo è valido fino al prossimo 30 settembre.

Per il Gruppo Onorato Armatori l’impegno e la valorizzazione di tutte quelle realtà che contribuiscono a diffondere l’immagine della Sicilia a livello internazionale è diventato una precisa scelta strategica e commerciale. E il Bioparco è un compagno di viaggio eccezionale grazie a uno zoo con 60 specie diverse, una ricchissima vegetazione naturale, e un percorso di oltre venti modelli di dinosauro ricostruiti a grandezza reale, tra questi l'Ankilosaurus, il Triceratops, lo Pteranodonte, lo Stegosauruse il grande Tyrannosaurus Rex.

Tirrenia, insieme a Moby, offre il più grande network di collegamenti e una vasta scelta di orari e porti di partenza, con la possibilità in alta stagione di viaggiare sia in notturna che in diurna grazie al potenziamento delle corse. Viaggiare con Moby e Tirrenia significa sentirsi unici, “coccolati” in un ambiente piacevole con un'atmosfera di relax e divertimento.

Condividi:

lunedì 2 luglio 2018

Fincantieri, "Lavoro assicurato per prossimi 10 anni"

ROMA - Fincantieri ha lavoro assicurato per i prossimi dieci anni. Mentre l'accordo su Stx France, in via di chiusura, offre la possibilità di aumentare ancora la capacità produttiva. L'ad di Fincantieri, Giuseppe Bono, parla delle strategie del suo gruppo in un'intervista (concessa prima che arrivasse la notizia dell'aggiudicazione della gara australiana agli inglesi di Bae Systems) a Fortune Italia, in edicola con il secondo numero.

Dopo l'accordo con i francesi, spiega in un'anticipazione diffusa dalla rivista, "vengono a crearsi due poli in Europa, sostanzialmente. Prima c'erano quattro costruttori, poi la crisi dei cantieri francesi e di quelli finlandesi ha favorito l'accorpamento sotto un imprenditore norvegese che poi ha venduto ai Coreani. I cantieri finlandesi sono stati comprati dal nostro competitor tedesco (Meyer Werft) e la nostra mossa con Stx si inserisce in un rapporto più ampio con i francesi, oltre alla parte mercantile e crocieristica stiamo parlando anche della possibilità di integrazione militare. Siamo leader mondiali indipendentemente dall'accordo ma porterà una maggiore capacità e sarà bello scambiare esperienze".

"L'interrogativo che ricorre - afferma - è quanto possa crescere ancora il mercato delle navi da crociera. Che ci sia sempre maggiore domanda di turismo è sotto gli occhi di tutti. L'incidenza del settore sul totale a livello mondiale è ancora bassa, del 2-3%, con un potenziale di crescita quindi enorme". "Approfittando della situazione di mercato abbiamo perfezionato ordini e abbiamo trattative per avere lavoro fino al 2027-28. Se il management di questa azienda non immagina il futuro in queste condizioni&hellip Dobbiamo sempre pensare al lavoro dei successivi dieci anni, dobbiamo pensare a un orizzonte temporale di 20 anni. Lo abbiamo fatto puntando sulla competenza: oggi in Italia abbiamo una forza lavoro di 8500 persone e gli impiegati tecnici superano gli operai".
Condividi:

Altre news

Archivio CN