giovedì 22 febbraio 2018

Mega yacht, nel 2018 toccate in crescita del 10%

(ANSA) - GENOVA, 22 FEB - Il 2018 confermerà il trend positivo del 2017, con una crescita ulteriore del 10% delle toccate di mega yacht sulle coste italiane. "Stiamo elaborando i questionari in arrivo dagli associati e in base alle prenotazioni e all'umore del settore sicuramente supereremo le seimila toccate nella stagione estiva - spiega Giovanni Gasparini, presidente della sezione Yacht di Federagenti, la federazione nazionale degli agenti marittimi -. Inoltre diventa sempre più lungo il periodo medio di permanenza nei nostri porti. Da un giorno, un giorno e mezzo, siamo passati a due, tre giorni e più. Questo conferma che sulle nostre coste gli ospiti dei grandi yacht trovano situazioni piacevoli e cose interessanti da fare".

Quello dei maxi yacht, a volte mini navi da crociera, è un mercato ricco, con una ricaduta importante sul territorio (dai ristoranti agli hotel, dagli artigiani a mostre e musei) e l'Italia sta recuperando rispetto alla Francia, che nella Costa Azzurra ha una tradizione radicata (anche per l'ospitalità degli equipaggi nella stagione invernale), e alle Baleari. E' un turismo di lusso, fatto soprattutto da clienti stranieri (oltre il 90%, ma anche gli italiani sono in crescita), con una grande capacità di spesa e sempre più alla ricerca di prodotti esclusivi e di "esperienze", dalla bottiglia di champagne particolare e il ristorante gourmet alle scarpe e gioielli su misura, agli eventi. Le richieste che arrivano da questi clienti vip sono le più svariate.

Qualche esempio? "Partecipare al ballo del Gattopardo nel palazzo in cui era stato girato il film, in Sicilia - racconta Gasparini -. O ancora, per alcuni russi che volevano rivivere l'atmosfera medievale, un collega ha organizzato la ricostruzione con figuranti l'ambiente dell'epoca in un castello". Per gli agenti marittimi, trait d'union fra gli ospiti degli yacht e il territorio, sono consistenti le opportunità offerte da un settore in crescita, in cui l'Italia, come è già nelle costruzioni dei grandi yacht, può diventare leader e la ricetta per crescere è "fare sistema".
Condividi:
Adria Ferries Adriatic Sea Forum Adsp Adulti Aida Cruises Ambiente Anek Armatori Asamar Asia Assarmatori Assoporti Australia Azimut Baglietto Benetti Blue economy summit Business Cagliari Cannes Caraibi Cargo Carnival Carrier Celebrity Cruises Chantiers de l'Atlantique Charter Cina Civitavecchia Clia Compagnie du Ponant Confitarma Costa Crociere Costa Firenze Costa Toscana Costa Venezia Covid Crn Crociere Cruise 2030 Cruise Life CSSC Cuba Cunard Deloitte Diritti in mare Disney Emirati arabi Europa Exclusive Federagenti Ferretti Fincantieri Fort Lauderdale Boat Francia Frauscher Gastronomia Genova Germania Gin Giro del mondo Gnv Grecia Grimaldi Lines Hapag-Lloyd Harmony of the seas Holland America Line IB Isa Yacht Isole greche Italia Italian Cruise La Spezia Livorno Mangusta Mare Marina Marittimi Medio Oriente Mediterraneo Mercy Ship Messico Messina Mets Metstrade Miami Boat Show Moby Moda Montecarlo Yachts Motoscafi Msc Naples Shipping Napoli Natale Nautica Naval Group Navi Navi merci Navi militari Navi rompighiaccio Navi storiche Naviris Norwegian Cruise Nova Marine Ocean Cay Onorato Pacific Princess Palumbo Palumbo Ancona Shipyard Perini Pershing Portacontainer Porti Princess Cruises Propeller Regate Regent Seven Seas Cruises Riva Royal Caribbean Salon Nautique Salone nautico Sanlorenzo Sardegna Sardinia Ferries Sct Seabourn Seafuture Seatrade Cruise Global Seatrade Cruise Med Sessa Shipping Silversea Siremar Snav Somec Spagna Star Clipper Stx The Italian Sea Group Tirrenia Toremar Traghetti Trieste Tui Cruises Ufficiali Usa Vard Variety Cruises Vela Venezia Versilia Yachting Viking Virgin Windstar World Cruise Yacht Yacht Club

Archivio CN