lunedì 29 aprile 2019

Nel 2019 attesi 30 milioni crocieristi nel mondo


Continua a crescere a tassi record l'industria delle crociere: nel 2018 sono stati 28,5 mln i crocieristi a livello mondiale, primato che verrà ampiamente superato già quest'anno, con una previsione di 30 milioni di crocieristi, che potranno arrivare fino a 40 milioni entro il 2028. Sono alcuni dei numeri forniti da Clia, l'associazione internazionale delle compagnie di crociera, secondo cui questo settore ha ancora enormi potenzialità di sviluppo: ad oggi infatti i crocieristi rappresentano solo il 2% di 1,4 miliardi di turisti che ogni anno viaggiano nel mondo.

In questo scenario, l'Europa ricopre un ruolo centrale, con 7,17 milioni di crocieristi registrati nel 2018, in crescita del 3,3% rispetto al 2017. Di questi più di 4 milioni hanno navigato in Mediterraneo: in particolare, una grande crescita si è registrata nel Mediterraneo Orientale, con un +8,5% che ha portato a totalizzare 746.000 passeggeri. "Segno - secondo Clia - di un ritorno di fiducia verso un'area che dipende molto dall'Italia e da Venezia in particolare, che con la sua qualifica di homeport raccoglie quasi tutto il traffico dell'Adriatico e il 60% di quello Orientale".

L'associazione registra poi la crescita dei flussi verso le Canarie (+9,6%) e il Baltico (+9%), mentre il Mediterraneo Centrale e Occidentale rimangono le destinazioni più gettonate con una crescita dell'1,2%, per un totale di 2,27 milioni di passeggeri. Bene infine il Nord Europa, che ottiene un significativo +4,8% arrivando a 1,43 milioni complessivi di crocieristi.
Condividi:

Archivio CN