giovedì 13 giugno 2019

Medio Oriente re delle crociere: +51%


ROMA - Si prospetta un autunno incandescente quello del 2020 in crociera. Le prenotazioni fatte nel primo semestre 2019 dai viaggiatori italiani per il prossimo anno mostrano un ottobre al +24%, rispetto al booking di gennaio-giugno 2018 per il 2019. L'indagine dell'Osservatorio Ticketcrociere di Taoticket mostra che il trend positivo parte da agosto 2020 con un +12%, prosegue a settembre (+15%) fino ai numeri da boom di ottobre. 

Per quanto riguarda le scelte di chi prenota in anticipo, il Medio Oriente conquista una posizione di rilievo con un +51% nei primi sei mesi del 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018, seguito dai Caraibi con +24% e dal Nord Europa (+15%). Cala invece il Mediterraneo, che fatica un po' sull'advanced booking - con un 25% in meno - anche a causa dell'aumento dell'offerta nell'area, che di fatto riduce i timori di non trovare posto a ridosso delle partenze. Piena estate e autunno vanno forte, a fronte di una flessione (circa il 10%) sul totale delle prenotazioni complessive in advanced booking. Contemporaneamente però sono aumentate le prenotazioni 2019 anno su anno e quelle sotto data, tanto che l'estate alle porte segna un +18% di italiani in crociera rispetto al 2018. 

"Le crociere del 2020 stanno andando fortissimo per i mesi di agosto, settembre e ottobre. Il mercato crocieristico è in espansione e in continua evoluzione - dichiara l'amministratore di Ticketcrociere Nicola Lorusso - Con l'aumentare dell'offerta, in termini di numero di navi, di itinerari proposti, di promozioni da parte delle compagnie di navigazione, stanno variando anche le abitudini dei clienti. Attraverso il nostro Osservatorio cerchiamo di studiare e comprendere i comportamenti dei viaggiatori, dall'advanced booking alla preferenza per la prenotazione last minute".
Condividi:

0 commenti:

Posta un commento

Archivio CN