giovedì 30 gennaio 2020

Coronavirus: primi esami lo escludono su nave da crociera

CIVITAVECCHIA - Dai primi esami sarebbe escluso il coronavirus sulla nave rimasta ferma al porto di Civitavecchia.

Due cittadini di Hong Kong a bordo di una nave di Costa Crociere hanno manifestato sintomi influenzali e sono stati posti sotto controllo sanitario. Tutti gli altri passeggeri, circa 6mila tra equipaggio e crocieristi, sono bloccati in attesa dei risultati delle analisi.

Solo la donna ha febbre, presenta "lievi sintomi influenzali". Il compagno non ha manifestato sintomi ma è stato isolato per precauzione. Per avere la certezza sulle condizioni di salute e per escludere o confermare il contagio con il coronavirus sara' comunque necessario attendere i risultati dei prelievi che sono stati inviati all'ospedale Spallanzani di Roma e che dovrebbero arrivare nel pomeriggio.

(credits: twitter)
"Siamo bloccati in nave Costa senza sapere il motivo (ufficialmente)", aveva twittato ore fa una persona a bordo. La nave è nel porto da questa mattina, in attesa che si concludiamo le verifiche sanitarie sulla donna con la febbre.

"La cabina della coppia di Hong Kong sulla nave è stata isolata e loro sono chiusi lì con i medici. Ci hanno detto che è la donna ad avere la febbre molto alta, mentre suo marito lo stanno visitando per precauzione. Siamo arrivati in mattinata, tornando da Palma di Maiorca. Certo, siamo un po' preoccupati. Dalla nave, a parte i medici, non scende e non sale nessuno. Qualcuno, che ha solo l'influenza, è rimasto in cabina. È una vacanza che rischia di finire come un incubo, speriamo di scendere presto".

"Non abbiamo informazioni, internet dentro la nave non funziona e non riusciamo ad avere notizie. Ma soprattutto prendiamo i pasti tutti insieme negli spazi comuni e non sappiamo se qualcuno è infetto. Non ci sono stoviglie monouso", racconta Liborio Iervolino, un crocerista pugliese che proprio oggi avrebbe dovuto lasciare la nave con la famiglia. "Nelle sale i televisori trasmettono pubblicità, noi vorremmo vedere i tg e capire che cosa succede".
Condividi:

Archivio CN