venerdì 30 marzo 2018

Ribalta televisiva per 'Sea Future 2018', dal 19 al 23 giugno presso la Base Navale di La Spezia

LA SPEZIA - Venerdì 30 marzo alle 19,30 Cristiana Pagni - Presidente BLUE HUB Azienda Speciale CCIAA RIVIERE di LIGURIA- ospite di S4, talk show sul mondo della nautica condotto da Floriano Omoboni e in onda su Sportitalia, anticiperà le novità di questa sesta edizione.

La trasmissione è giunta al suo 7° anno di programmazione. La prima puntata del talk show S4 dedicata alla Nautica avrà in studio, oltre a CRISTIANA PAGNI che presenterà Sea Future, LUCA FIGARI del Seatec di Carrara, la fiera della tecnologia e componentistica della Nautica; EDDY PADIGLIONE Skipper Professionista e IMMACOLATA MORETTA di Suzuki.

Il programma è curato e presentato da Floriano Omoboni, produttore/giornalista televisivo che segue da tanti anni il mondo dello sport e della televisione e che dichiara: “Sportoutdoor.Tv offre contenuti di altissima qualità a un pubblico di appassionati: i 5 format tv, estivi e invernali, sono tutti originali, scritti, realizzati e prodotti dal nostro team di video operatori professionisti e vanno in onda in chiaro, gratis e in prima serata su diverse piattaforme televisive del digitale terrestre, sul web e anche su Sky.”

Ecco i canali televisivi che programmano le 2 trasmissioni nautiche racchiuse sotto la livrea SPORTOUTDOOR.TV:

- SPORTITALIA, tv nazionale visibile in simulcast sul canale 60 del digitale terrestre e Sky 225
- ODEON/NUVOLA61, tv storiche visibili sul canale 177 del digitale.
- RETECONOMY, canale televisivo di economia & finanza visibile sul canale 512 della fascia prestigiosa delle Tv news di Sky e sul canale 260 del digitale.
-Inoltre la messa in onda è anche su network di 100 Tv locali di tutta Italia, le migliori tv locali della loro regione e area geografica. E da quest’anno anche in Romania e Slovenia

Giunto alla sua Sesta edizione Sea Future 2018 si conferma, nel panorama internazionale, come un evento di importanza strategica per lo sviluppo di opportunità di business per le imprese nazionali e gli Enti/Agenzie del “comparto difesa”.

La manifestazione assume una grande rilevanza mondiale grazie alla presenza delle marine estere che parteciperanno con le loro delegazioni e che potrebbero essere interessate all’acquisizione delle unità navali della Marina Militare non più idonee alle esigenze della Squadra Navale, dopo un refitting effettuato da parte dell’industria di settore.

L’esigenza di dotazioni militari e civili con tempi di consegna e budget più contenuti, trova nell’offerta di refitting e di upkeeping proposta da Sea Future, un forte appeal ed un motivo d’interesse per un “business model” tutto italiano, che valorizza esperienze, competenze e maestranze degli stessi Arsenali militari, dei centri di ricerca, delle Università, del Distretto Ligure delle Tecnologie Marine, e dei dipartimenti tecnologici della Marina Militare, come il CSSN, CISAM e CIMA.

Sea Future si pone inoltre come contenitore per la promozione della ricerca e dell’innovazione tecnologica in ambito marittimo. Numerose sono le conferenze ed i seminari tecnici che verranno organizzati sul tema, dalla gestione ambientale in ambito cantieristica, dal water management, alla nave 4.0. La 6° edizione affronterà inoltre il tema degli Unmanned Autonomous Systems (veicoli marittimi subacquei autonomi) per applicazioni underwater e per lo sviluppo di tecnologie di controllo ambientale, grazie al supporto del Segretariato Generale della Difesa.

Le attività di SEAFUTURE 2018, verranno declinate in un programma di 5 giorni, attraverso:

•        9000 mq di Area Espositiva per le tecnologie marine presso gli hangar e nei bacini della Base Navale dove 300 imprese presenteranno i loro prodotti ed il loro know-how
•        Dock Area per l’esposizione di imbarcazioni civili e militari
·         1500 Advanced Bilateral Meetings tra imprese e Marine Militari estere
•        Conferenze internazionali di alto profilo politico, scientifico ed economico
•        Seminari tecnici e Business Conversation riservati alle aziende
•        50 tesi di laurea che si contenderanno il Sea Future Award dedicato alle tesi magistrali o di specializzazione più innovative.

Player internazionali del settore industriale come Leonardo, MBDA, Fincantieri, Elettronica, Ferretti Security and Defense, Naval Group hanno già confermato la loro presenza.
Condividi:

0 commenti:

Posta un commento

Archivio CN