martedì 4 giugno 2019

Incidenti navi, Allianz: in calo del 50% nel 2018


Si registra un un calo di oltre il 50% di incidenti nel trasporto marittimo nel 2018 rispetto all'anno precedente per le navi di oltre 100 tonnellate lorde. Il dato emerge dal "Safety & Shipping Review 2019" di Allianz Global Corporate & Specialty, tra i principali assicuratori globali per attività commerciali, aziendali e per rischi speciali. Nel 2018 sono state segnalate 46 perdite totali di grandi navi, in diminuzione rispetto alle 98 di 12 mesi prima, a causa di un calo significativo dell'attività nel Sud-Est asiatico, punto critico, mentre quelle dovute alle condizioni meteo (10) si dimezzano dopo stagioni più tranquille di uragani e tifoni. 

Il numero complessivo di incidenti di navigazione segnalati nel 2018 (2.698) mostra un calo decisamente più contenuto, meno dell'1% rispetto all'anno precedente. La causa principale sono i danni ai macchinari, più di un terzo degli oltre 26.000 incidenti dell'ultimo decennio, il doppio rispetto alla seconda causa più importante, la collisione, e una delle cause più costose dei sinistri dell'assicurazione marittima, per un totale di oltre un miliardo di dollari in cinque anni. La regione marittima della Cina meridionale, Indocina, Indonesia e Filippine, rimane il luogo dove si sono registrate le maggiori perdite (12), pari a un incidente su quattro, in calo rispetto ai 29 dell'anno precedente. Il Mediterraneo orientale e il Mar Nero (6) e le isole britanniche (4) sono al secondo e terzo posto. 

L'Asia rimane punto critico per i sinistri marittimi a causa dell'elevato livello di scambi commerciali, delle rotte di navigazione trafficate e delle flotte più datate. Nell'ultimo anno le navi da carico (15) hanno rappresentato un terzo delle perdite totali in tutto il mondo. La causa più frequente rimane il naufragio/affondamento, che ha riguardato oltre la metà (551) delle 1.036 navi perse nell'ultimo decennio. Nel 2018 sono stati segnalati 30 casi. Gli incendi (174) tendono ad aumentare. Questa tendenza è proseguita anche nel 2019, con recenti episodi sulle navi portacontainer e tre incidenti significativi sulle navi per il trasporto di auto.
Condividi:
Adria Ferries Adriatic Sea Forum Adulti Aida Cruises Ambiente Anek Armatori Asia Assarmatori Assoporti Australia Azimut Baglietto Benetti Blue economy summit Business Cagliari Cannes Caraibi Cargo Carnival Celebrity Cruises Chantiers de l'Atlantique Charter Cina Civitavecchia Clia Compagnie du Ponant Costa Crociere Costa Firenze Costa Toscana Costa Venezia Covid Crn Crociere Cruise 2030 Cruise Life CSSC Cuba Cunard Deloitte Diritti in mare Disney Emirati arabi Europa Exclusive Ferretti Fincantieri Fort Lauderdale Boat Francia Frauscher Gastronomia Genova Germania Gin Giro del mondo Gnv Grecia Grimaldi Lines Hapag-Lloyd Harmony of the seas Holland America Line Isa Yacht Isole greche Italia Italian Cruise La Spezia Livorno Mare Marina Marittimi Medio Oriente Mediterraneo Mercy Ship Messico Messina Mets Metstrade Miami Boat Show Moby Moda Montecarlo Yachts Motoscafi Msc Naples Shipping Napoli Natale Nautica Naval Group Navi Navi merci Navi militari Navi rompighiaccio Navi storiche Naviris Norwegian Cruise Ocean Cay Onorato Pacific Princess Palumbo Palumbo Ancona Shipyard Perini Pershing Portacontainer Porti Princess Cruises Propeller Regate Regent Seven Seas Cruises Riva Royal Caribbean Salon Nautique Salone nautico Sanlorenzo Sardegna Sardinia Ferries Sct Seabourn Seafuture Seatrade Cruise Global Seatrade Cruise Med Sessa Shipping Silversea Snav Somec Spagna Star Clipper Stx Tirrenia Toremar Traghetti Trieste Tui Cruises Ufficiali Usa Variety Cruises Vela Venezia Versilia Yachting Viking Virgin Windstar World Cruise Yacht

Archivio CN