mercoledì 14 agosto 2019

Costa Crociere sosterrà l'agricoltura nel deserto giordano


GENOVA - Costa Crociere scende in campo per la rivegetazione del deserto della Giordania con tecnologie sostenibili. Il gruppo Costa, attraverso Costa crociere foundation, ha siglato oggi nella città di Arendal l'accordo con Sahara forest project foundation per sviluppare il progetto, inaugurato nel settembre 2017 con il patrocinio di re Abdullah II di Giordania e il Principe ereditario Haakon di Norvegia, che punta a rendere coltivabili le aree desertiche e creare lavoro per le popolazioni locali, con la produzione di cibo, acqua ed energia pulita, sfruttando l'acqua marina e l'energia solare.

L'intesa consentirà di espandere a 20 ettari l'area gestita da Sahara forest project foundation e protagonisti saranno i crocieristi che a bordo delle navi di Costa crociere e Aida cruises, nello scalo ad Aqaba(4 navi per 20 scali totali faranno tappa nel porto da ottobre 2019 a ottobre 2020)assaggeranno piatti con 10 tipi di ortaggi coltivati nel deserto giordano in modo sostenibile.
Condividi:

0 commenti:

Posta un commento

Archivio CN