lunedì 8 ottobre 2018

Costa Crociere rafforza partnership con Singapore

GENOVA - La compagnia genovese rinnova la partnership con Singapore tourism board (Stb) e Changi airport group (Cag). Obiettivo portare oltre centomila crocieristi internazionali a Singapore nei prossimi tre anni con la formula fly&drive, diversificando i mercati di provenienza.

"Il nuovo accordo triennale - spiega una nota di Costa crociere - potrà contare sulla presenza a livello globale di Costa, sull'offerta di Singapore come home port crocieristico e sulla connettività dell'aeroporto di Changi per rafforzare ulteriormente l'attrattività del Sud-est asiatico come destinazione crocieristica".

Fra le iniziative è prevista la realizzazione di "pacchetti unici" dedicati agli ospiti della compagnia. "Siamo entusiasti di esplorare l'opportunità di sviluppare ulteriormente una destinazione così esotica come Singapore, dove Costa ha una presenza di lunga data e che offre un grande potenziale per l'industria delle crociere, grazie anche alla presenza dell'aeroporto internazionale di Changi", ha affermato Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere.

Nel 2017, Singapore ha accolto 421 scali di navi da crociera per un totale di 1,38 milioni di passeggeri, con un aumento rispettivamente del 3% e del 17% rispetto al 2016. Costa, che ha 4 navi delle 14 totali della flotta posizionate in Asia, destinate a quel mercato tutto l'anno, è stata anche la prima compagnia al mondo ad effettuare crociere regolari in Asia. L'aeroporto di Changi ha collegamenti aerei con più di 400 città in tutto il mondo.
Condividi:

0 commenti:

Posta un commento

Archivio CN