mercoledì 13 maggio 2020

Genova for yachting: "Piano per ripartenza charter"


GENOVA - Salvare la stagione del charter di piccoli e grandi yacht in Italia attraverso un programma "chiaro e graduale". Genova for yachting, l'associazione che rappresenta il comparto della nautica professionale genovese con 44 aziende e un fatturato complessivo di 170 milioni di euro l'anno, ha lanciato la richiesta con una lettera indirizzata all'ammiraglio Nicola Carlone, direttore marittimo della Liguria e comandante della Capitaneria di porto di Genova.

"Dopo i provvedimenti della Regione Liguria che hanno disciplinato con chiarezza e tempestività l'apertura delle aziende della filiera nautica, l'accessibilità ai natanti e la navigazione, seppur parziale, delle unità da diporto - spiega l'associazione - auspichiamo ora che le autorità competenti possano definire e inserire nel prossimo decreto un piano per la riapertura della navigazione, che possa supportare l'attività di broker e agenti che operano nel settore, analogamente a quanto predisposto da altri Paesi del Mediterraneo, quali Spagna, Grecia, Croazia, Francia".

Nell'ipotesi di una partenza della stagione intorno a metà giugno, gli operatori liguri vogliono avere la possibilità di iniziare subito a proporre periodi di charter su yacht, con informazioni certe. Il rischio, se la riapertura resterà nell'incertezza, "è che il cliente scelga di partire da porti stranieri, creando ulteriori enormi danni a tutta la filiera nautica italiana e ligure legata al mondo dei charter di grandi yacht".
Condividi:

Archivio CN